? Cos'è che chiamiamo bellezza.

Guardiamoci negli occhi.
Siamo tutti diversi.
Che cos’è la bellezza? Un fatto visivo.
Vista da un friulano la bellezza è così. Vista da un arabo è così. Il signor K.V. non la vede.
Se riusciamo a vedere con gli occhi di un altro possiamo intenderci meglio.
Gli animali si guardano negli occhi.
Escluse le talpe.
Anche gli automobilisti si guardano negli occhi.
Tutti, nei momenti dicili, si guardano negli occhi.
Uno sguardo può comunicare qualcosa di cui non esiste ancora la parola.
Amore a prima vista. Ti vidi nel video.
Che cos’è questa comunicazione visiva? Un nuovo linguaggio sempre esistito.
Vogliamo vedere bene come funziona.
Hai visto il segnale?
Guardare e capire. Guardare e comunicare. Vedere e guardare. Guardare e osservare.
Osservare il mondo al microscopio.
Osservare la terra stando sulla luna.
Guardare i tipi che passano.
Ora che ti vedo.
Guardare A con gli occhi di B. Se guardiamo C con gli occhi di D
vediamo che è meglio di E ma peggio di F e G messi assieme.
Ognuno vede quello che sa.

Bruno Munari

C’è la bellezza della forma, del disegno, dell’architettura, delle arti, del paesaggio, delle piccole cose, delle grandi opere, delle idee, della scienza, della tecnologia, della voce, del pensiero.

C’è la bellezza della conoscenza e la bellezza dell’esistenza. Sediamoci un momento per capire, che seduti si pensa meglio, si mangia meglio, si discute meglio, si progetta meglio, si pianica meglio il futuro. Seduti ci si comprende meglio. Quanta bellezza nella oritura dei ciliegi, nella straordinaria delicatezza di un albero spoglio che si staglia contro il cielo, nei colori che precedono l’imbrunire. Possiamo trovare bellezza in un gesto aggraziato, nella pulizia, nell’ordine, nella sollecitudine, nella correttezza, nella gentilezza, nell’autenticità, ma senza la partecipazione vitale ogni cosa cessa di essere bella, perde il suo signicato.

Per noi questa è la vera bellezza: la capacità di conservare un approccio sensibile verso ciò che ci circonda, è il trovarsi reattivi sia al bello che al brutto. Nello scegliere un design, una funzione, un accostamento di materiali e di colori, che accoglieranno tanti momenti della vita di altri ci poniamo con partecipazione, competenza e attenzione.

Nel fare una sedia, siamo in ciò che amiamo fare. Noi chiamiamo bellezza tutto questo,
e tu?

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE (POR) FESR 2014-2020